Auto emo terapia

Il dott. Pezzanera parla della Auto Emo terapia

Previous
Next

Auto Emo Terapia

 

Metodica utilizzata da oltre 100 anni progressivamente quasi scomparsa dall’avvento degli antibiotici negli anni ’40. 

Che cosa è l’auto emo terapia?

Il sangue umano, fluido vitale per eccellenza, è il più completo tessuto emuntoriale ed antitossico, l’Autoemoterapia (AE) può essere considerata un trapianto autologo di tessuto connettivo-mesenchimale ad azione alcalinizzante, autoemuntoriale, riparatrice tissutale ed immunostimolante.

Si tratta di una tecnica semplice che mediante il prelievo di alcuni ml. di sangue dalla vena cubitale e la sua immediata somministrazione  nel muscolo del gluteo (iniezione intramuscolo)  con conseguente stimolazione del sistema reticolo-endoteliale e aumento in particolare del numero dei macrofagi.

L’aumento della produzione di macrofagi dal midollo osseo si verifica perché il sangue iniettato nel muscolo agisce come un corpo estraneo e viene respinto dal sistema reticolo endoteliale (SRE) ,che viene attivato.

Il tasso normale di macrofagi presenti nel sangue è del 5% ; con l’autoemoterapia questa percentuale si innalza al 22% per i successivi cinque giorni dopo l’applicazione. Dal 5° al 7° giorno comincia a declinare, perché il sangue nel muscolo si riassorbe progressivamente. E quando finisce torna di nuovo al 5% . Questa è la ragione per cui l’ autoemoterapia deve essere ripetuta di 7 in 7 giorni.

Questa fortissima stimolazione dei macrofagi è la ragione dell’efficacia dell’autoemoterapia, in quanto si possono paragonare ad una impresa di pulizia per l’organismo. I macrofagi fanno pulizie. Eliminano sia le cellule estranee all’organismo, (allergeni, virus, batteri) sia cellule dell’organismo (danneggiate, necrotiche, anomale, tumorali).. Fanno una pulizia accurata, eliminando anche la fibrina, la cui formazione consegue alla coagulazione del sangue.

Si tratta di una tecnica dal costo molto basso; serve solo una siringa (e ovviamente la competenza del medico!). Si può fare ovunque perché non serve refrigerazione , semplicemente perché il sangue viene prelevato e subito somministrato al paziente.

L’autoemoterapia può essere utilizzata in tutte le fasce della popolazione senza alcuna controindicazione (anche qui comunque la competenza del medico è determinante!)

Le principali funzioni del sistema dei fagociti mononucleati ( di cui i macrofagi fanno parte) sono:

1) Pulizia di particelle estranee provenienti dal sangue o dai tessuti, tra cui cellule neoplastiche, tossine e altre sostanze tossiche.

2) Rimozione di micro-aggregati di fibrina e prevenzione di coaguli intravascolari.

“Questo è il motivo per cui si può utilizzare l’autoemoterapia come prevenzione di ictus, trombosi cerebrale, ischemia miocardica da ostruzione delle arterie coronarie, in quanto previene la formazione di coagulazione intravascolare”.

3)La fagocitosi di antigeni e con conseguente “ consegna” ai linfociti B e T.

“Questo è il motivo per cui si può utilizzare in piena efficacia e sicurezza l’autoemoterapia per il trattamento delle allergie, in quanto è proprio l’antigene che produce la reazione allergica”

4) Il metabolismo delle proteine e la rimozione delle proteine denaturate ( anomale).

Partecipando alle suddette importantissime funzioni , consegue che il ruolo del sistema reticolo endoteliale risulti determinante nei processi patologici, in particolare nel decorso delle malattie infettive, neurodegenerative e autoimmuni, fino a quelle neoplastiche .

L’autoemoterapia in questo contesto ha un valore enorme, ed è quindi una risorsa molto importante nell’immunologia.

Molte persone pensano che l’antibiotico sia sempre un battericida. Invece non tutti gli antibiotici uccidono i batteri, ma agiscono inibendone la riproduzione. Chi allontana definitivamente invece batteri e residui degli stessi (nonché delle cellule danneggiate e necrotiche) è il nostro sistema immunitario, che completa cosi il lavoro dell’antibiotico.

L’autoemoterapia, aumentando il numero di macrofagi, rafforza significativamente le difese dell’organismo verso virus, batteri, allergeni ed infine cellule anomale.


Vuoi contattarmi

Per qualsiasi delucidazione sulle Metodiche terapeutiche, informazioni specifiche su patologie o sintomi, non esitare a contattarmi.

Inoltre se vuoi avere informazioni su Eventi o Seminari di Formazione puoi scrivere al form o contattarmi telefonicamente. 

Sarò lieto di rispondere ed essere utile.

Se hai bisogno di una Consulenza Medica o vuoi approfondire le Tecniche Terapeutiche da me utilizzate o desideri ulteriori informazioni su Eventi o Seminari di Formazione sarò lieto di risponderti.

Contattami