Medicina Biologica e i suoi benefici

Il dott. Pezzanera ci spiega cos’è la medicina biologica

Previous
Next

Medicina biologica

Prendendo spunto dal Rapporto della Associazione di Medicina Integrata Hufeland sulle medicine biologiche stilato nel 1991,riporto alcune importanti informazioni relative alla Medicina Biologica che condivido pienamente:

“Il termine “Medicina Biologica” è stato coniato negli anni ’90 come sintesi di termini divenuti impropri come Medicina “Alternativa” o “Naturale” o anche “Non Convenzionale”. Successivamente si è inserito il termine “Medicina Integrata” che spesso coincide con la Medicina Biologica Integrata per via dell’attenzione alle diverse forme di medicina naturale, che propone una visione dell’uomo come parte integrante del proprio ambiente”.

(Paracelso)

La causa principale della guarigione è l’amore.

La visione

Medicina biologica integrata

La Medicina Biologica Integrata comprende un insieme di metodiche, sia diagnostiche sia terapeutiche, il cui principio guida è la salvaguardia del biosistema Uomo; si focalizza infatti sulle funzioni vitali e attua gli interventi curativi in sintonia con le capacità naturali di rigenerazione, adattamento e autoguarigione dell’organismo,

L’obiettivo è quello di curare sostenendo e ripristinando le capacità di guarigione proprie della persona, rispettandone l’equilibrio e l’integrità. 

La Medicina Biologica Integrata considera i disturbi e le malattie come reazioni dell’organismo necessarie e finalizzate al riequilibrio dello stato di salute. Ogni sintomo è considerato come un segnale d’allarme necessario per comprendere le cause della malattia, che sono associate a fattori della persona non solo organici, ma anche psichici e ambientali. Nel fare ciò, essa integra tutte le metodiche di cui dispone con gli strumenti diagnostici convenzionali.

In questa visione la distinzione tra Medicina Biologica Integrata e Medicina Convenzionale è impropria, in quanto la vera differenza è rappresentata dall’approccio al paziente, non più considerato solo come un caso clinico, ma come “Persona” i cui sintomi, oltre che soppressi,vanno compresi, interpretati e curati alla radice. I sintomi patologici sono considerabili come anelli terminali di una lunga catena patogenetica i cui anelli iniziali risiedono in dimensioni più profonde e sono spesso molto lontani dall’anello terminale “ il sintomo”.

Come già sottolineato, per rapportarsi più correttamente all’uomo la Medicina Biologica Integrata deve tenere conto non solo delle componenti fisiche, ma anche di quelle psico-emotive ed energetiche.

Vuoi contattarmi

Per qualsiasi delucidazione sulle Metodiche terapeutiche, informazioni specifiche su patologie o sintomi, non esitare a contattarmi.

Inoltre se vuoi avere informazioni su Eventi o Seminari di Formazione puoi scrivere al form o contattarmi telefonicamente. 

Sarò lieto di rispondere ed essere utile.

Contattami